“Lo Staffato” di Giovanni Fattori

img_20161213_125103.pngdi Sabrina Rinaldi@

Il bellissimo quadro è il disegno preparatorio del dipinto, eseguito con la tecnica della china bozzetto, di Giovanni Fattori denominato “Lo Staffato” ed esposto presso la Galleria d’Arte Moderna di  Firenze. Raffigura un cavallo in corsa che trascina il suo cavaliere rimasto incastrato con il piede in una staffa. Il quadro è ricco di analogie e simbolismi dove l’artista pone l’accento sul giudizio polemico

e drammatico del periodo storico in cui viveva. Il soldato staffato dal suo cavallo, non  raffigura solo  un cruento incidente ma vuole rappresentare, in tutta la sua drammaticità, quella realtà, simbolo della tragedia universale, a cui il mondo va incontro.

img_20161213_180555.png

Fattori ha realizzato un disegno preparatorio eseguito con tecnica china su supporto cartaceo firmato in basso a destra, e sul retro l’artista ha indicato la tavolozza dei pigmenti, cioè i colori utilizzati nelle varie versioni di dipinti su tela con tecnica ad olio eseguiti dal Maestro fino ad arrivare al dipinto definitivo, oggi esposto a Firenze Galleria d’Arte Moderna, di cui parlerò in un altro post.

img_20161213_124713.png

Interessante sono le analisi di laboratorio non invasive eseguite dallo Studio Peritale Diagnostico  Verdi Demma, che rivelano l’autenticità del quadro. La diagnostica effettuata, è stata finalizzata a comprendere, ancor prima di verificare la natura dell’inchiostro stesso (presumibilmente un inchiostro ferro-gallico o di china), se la stesura dell’intero bozzetto fosse stata effettuata con un unico inchiostro o se ne fossero stati utilizzati più di uno, o se fossero presenti inoltre dei tratti effettuati con altra tecnica, ad esempio a carboncino.

A tale scopo è stata effettuata una riflettografia IR sul retro del bozzetto, ma anche sul retro dove è presente l’elenco dei pigmenti della tavolozza del pittore toscano. Si è evidenziato l’utilizzo di un unico inchiostro applicato però con dei tratti differenti fino nel paesaggio e marcato in corrispondenza delle due figure.

Questo forte accento polemico e di rifiuto che Fattori aveva nei confronti di una società ipocrita della sua epoca, dà alle sue opere una grande ed unica  importanza storica artistica, degne di accurato studio e di grande valore intrinseco, per questo motivo vanno salvaguardate e tutelate. Giovanni Fattori espresse il massimo della sua creatività  dopo i quaranta anni e fù uno dei maggiori pittori  realisti  esponenti  del movimento dei macchiaioli.

CORSI PRATICI DI DIAGNOSTICA PER IMMAGINI ED EXPERTISE DI OPERE D’ARTE.  www.alfredoverdidemma.com

 

Percorsi Culturali per coloro che amano l’Arte.

Il Blog è dedicato agli interessati  di Arte, di Restauro, di Enogastronomia del territorio e di percorsi Paesaggistici Culturali.

Tutti coloro che desiderano che venga pubblicato un loro articolo sul Esploraromablog possono contattare la redazione tramite e-mail: esploraromablog@gmail.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...