I veri amori di Modigliani

 

Modigliani e i ritratti di donne altere ed eteree, dal lungo collo e dagli occhi assenti. Sono splendide creature femminili che lui amava molto. Un mondo intellettuale della Parigi degli inizi del Novecento, un universo dove si ritrovano i suoi grandi amori, la poetessa Beatrice Hastings e la giovane compagna degli ultimi anni di vita, Beatrice Hastings,  ma anche splendidi nudi di modelle anonime, raffigurate in posa come antiche divinità mediterranee, morbide nelle forme e nello sguardo, umanissime e insieme ieratiche. Per lui era come possederle tutte, possederne l’essenza di ognuno di loro.

“Amedeo Clemente Modigliani, noto anche con i soprannomi di Modì e Dedo (Livorno, 12 luglio 1884 – Parigi, 24 gennaio 1920), è stato un pittore e scultore italiano, celebre per i suoi ritratti femminili caratterizzati da volti stilizzati e colli affusolati. Affetto da tubercolosi, morì all’età di trentacinque anni. È sepolto nel cimitero parigino del Père Lachaise.” – Wikipedia

Percorsi Culturali per coloro che amano l’Arte.

Contatti: alfredoverdidemma@gmail.com   o  esploraromablog@gmail.com

3 thoughts on “I veri amori di Modigliani

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...