Il dirigibile di Nobile fu costruito in viale Giulio Cesare, una targa lo ricorda

A poca distanza da Piazza Mazzini in via di Monte Zebio 28 vi è un altro luogo del volo. Esposta una targa che ricorda che qui ha vissuto fino alla sua scomparsa il generale ingegnere l’esploratore Umberto Nobile. Poco meno di vent’anni da

quel volo di Léon Delagrange, Nobile conquista il Polo Nord.

Pochi sanno che la sua impresa nasce nel quartiere all’interno dello S.C.A. lo stabilimento costruzioni aeronautiche in Viale Giulio Cesare, oggi scomparso.

E lì dentro che Nobile lavora alla costruzione del suo dirigibile, numero di matricola I-SAAN, che verrà battezzato Norge. Lunghezza 106 metri e 3 motori che gli consentono di raggiungere una velocità di 113 km/h. un gioiello del volo, scelto per aereo Club norvegese per compiere l’impresa.

A capo della spedizione, però non c’è Umberto Nobile, ma l’esploratore Roald Amundsen, il primo ad aver raggiunto il Polo Sud.
Il 10 aprile 1926 il Norge si alza in volo da Ciampino, il viaggio dura in tutto un mese con diverse tappe intermedie.

A bordo del dirigibile ci sono Amundsen, Nobile e Lincoln Ellsworth esploratore statunitense che finanziò il progetto. con loro alcuni tecnici e Titina il fox terrier di Umberto che non si separa mai da lui.
Il 12 Maggio 1926 tre bandiere sul ghiaccio dell’artico una italiana, una norvegese una statunitense, la missione è compiuta.

Consulenza e Certificazioni Legali d’Arte

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...